Bando per il sostegno alle imprese culturali e creative

Quando

da 8 gennaio a 8 marzo 2024

A chi

MPMI culturali e creative comprese Associazioni e Fondazioni

Incentivo

Contributo massimo concedibile in forma singola di € 75.000,00 e in forma associata di € 200.000,00

Accesso

In modalità telematica tramite SIGEF


Innovazione e Cultura: il bando della Regione Marche per il Futuro Creativo

La Regione Marche ha lanciato un’iniziativa rivoluzionaria per dare impulso al settore culturale e creativo: un bando dedicato allo sviluppo di prodotti e servizi culturali innovativi. Questa è un’opportunità unica per le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che operano nel dominio culturale e creativo, incluse associazioni e fondazioni, di ricevere un sostegno significativo per i loro progetti più ambiziosi.

Cosa prevede il bando?

OBIETTIVI

  • Sviluppo di prodotti e servizi culturali innovativi per business culturale e creativo, anche attraverso la promozione di partenariati creativi e lo sviluppo della cultura partecipativa e di contenuti collaborativi.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Gli interventi potranno riguardare progetti di sviluppo e innovazione:

  • organizzativa
  • prodotti e/o servizi

I nuovi sviluppi tecnologici che uniscono contenuti culturali e nuove tecnologie potranno riguardare:

− intelligenza artificiale e machine learning per garantire adattabilità dei sistemi e flessibilità;

− digitalizzazione per la creazione di ambienti immersivi avanzati;

− reti come base per l’interazione delle piattaforme che offrono servizi;

− nuove forme di fruizione dell’arte e della cultura;

− comunicazione, linguaggio, apprendimento;

− arte e cultura per l’inclusione sociale.

Il programma di investimento dovrà essere concluso entro 18 mesi dalla data di comunicazione di concessione contributo da parte dell’ente.

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di contributo devono essere presentate esclusivamente in forma telematica tramite sistema informativo SIGEF.
.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute per:

  • Beni strumentali e attrezzature per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto,
  • Costo dei materiali, forniture e prodotti analoghi imputabili alle attività svolte
  • Opere murarie ed assimilate (max 20%, e solo se in “de minimis”)
  • Fideiussioni, spese legali, assicurative, notarili, etc. imputabili al progetto
  • Beni immateriali, brevetti, licenze e consulenze
  • Progettazione entro il limite del 20%
  • Consulenze di professionisti (gestionali, marketing, internazionalizzazione, etc.)
  • Programmi informatici, know-how, etc.
  • Spese di personale dipendente e non dipendente (contratti di natura subordinata TD e TU, co.co.co, borse dottorato, assegni di ricerca) riconosciute forfettariamente nella misura del 20% dei costi diretti diversi dal personale.

TIPOLOGIA ED INTENSITA’ DEGLI AIUTI

È possibile optare tra contributo in conto capitale in regime di “de minimis” del 50% o in regime di Aiuti di stato ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014 del 50%. (Fondazioni e Assocazioni esclusivamente in regime “de minimis”).

Il contributo massimo concedibile del presente bando è:

– in forma singola di € 75.000,00 (minimo 25.000,00)

– in forma associata di € 200.000,00 (minimo 75.000,00).

Questa è una chiamata all’azione per tutti gli innovatori culturali: la Regione Marche vi sta offrendo le risorse per realizzare i vostri sogni creativi. Non lasciatevi sfuggire questa occasione per fare la differenza nel mondo culturale e creativo!

Ottieni con noi il contributo per la tua Azienda!